Follia sul campo da calcio: arbitro fischia un rigore, picchiato e preso a pallonate

0

Vergognoso episodio di violenza nel calcio dilettantistico parmigiano. Durante la partita di ritorno dei Play Out di 2° Categoria tra Montanara Calcio Ducale 61 e Fraore, l’arbitro è stato aggredito da alcuni calciatori della squadra di casa al 41esimo minuto del secondo tempo.

La gara è stata interrotta sul punteggio di 1-1 dopo che l’arbitro aveva assegnato un calcio di rigore al Fraore. La concessione del penalty ha fatto infuriare i calciatori del Montanara, che si sono resi protagonisti di un’aggressione nei confronti del direttore di gara. Un calciatore lo ha colpito con un pugno, mentre altri due lo hanno colpito con violente pallonate alla schiena e alla testa, prima di abbandonare il terreno di gioco.

L’episodio ha reso necessario l’intervento della Polizia. All’uscita dagli spogliatoi, diversi tifosi del Montanara hanno inveito contro la terna arbitrale e gli agenti, che per evitare ulteriori disordini sono stati costretti a scortare gli arbitri fino alle loro auto.

Il Giudice Sportivo della Federazione Gioco Calcio di Parma ha emesso dure sanzioni nei confronti dei calciatori del Montanara. Tre di loro sono stati squalificati per quattro anni, mentre un quarto ha ricevuto una squalifica di quattro giornate.

L’istruttoria condotta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Parma ha permesso di identificare i calciatori responsabili dell’aggressione. Nei loro confronti, il Questore di Parma ha emesso quattro provvedimenti di D.A.SPO., che vietano loro di partecipare e assistere a manifestazioni sportive. Per due dei calciatori il D.A.SPO. ha una durata di tre anni, mentre per gli altri due la durata è rispettivamente di due e un anno.

L’episodio di Montanara è l’ennesimo atto di violenza che scuote il mondo del calcio dilettantistico. Un segnale preoccupante che deve spingere tutti, dagli organi competenti alle società sportive, a fare di più per contrastare questo fenomeno e tutelare la sportività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here