Italia pronta per gli Europei: per il Mancio saranno notti magiche?

0

Si parte l’11 giugno ma è già tutto pronto per gli Europei di calcio rinviati di un anno per via dell’emergenza sanitaria globale. Manca ancora qualche mese ma visitando la guida scommesse Euro 2021 scopriamo che il match che darà il via all’evento è stato già quotato e la nostra Italia è decisamente favorita sull’avversaria, la Turchia.

Ma gli azzurri del Commissario Tecnico Roberto Mancini che possibilità hanno di vincere la competizione? Stando anche in questo caso alle quote, non sono propriamente tra i favoriti ma probabilmente conta la clamorosa non partecipazione all’ultima edizione dei Mondiali da parte della nostra nazionale. Andiamo dunque ad analizzare la squadra reparto per reparto per comprendere punti di forza e di debolezza tra i probabili convocati del Mancio.

Retroguardia Azzurra: Una solida base
Nel reparto arretrato l’Italia può indubbiamente contare su uno dei più forti portieri al mondo attualmente, Gigio Donnarumma, uno dei principali protagonisti dell’incredibile stagione del Milan fino a questo momento. Davanti a lui Bonucci sarà sicuramente titolare inamovibile del duo centrale con Acerbi, Romagnoli e Chiellini che si contenderanno l’altra maglia. Sulle corsie laterali Emerson Palmieri a sinistra è quasi certo della titolarità mentre a destra Mancini ha un “poker” di candidati come Florenzi, Di Lorenzo, D’Ambrosio e Calabria.

Il centrocampo. La certezza del Mancio
Ci sono davvero pochi dubbi sul trio che Roberto Mancini schiererà a metà campo. Barella, Verratti e Jorginho non solo hanno capacità individuali di alto livello ma pure di essere molto in sintonia fra loro e dunque garantiscono quella solidità fondamentale nel punto nevralgico dello scacchiere tattico azzurro. Per il turnover poi non mancano altri interpreti convincenti come i giovani ma già pronti Sensi, Pellegrini e Locatelli.

L’attacco è il reparto più altalenante
Pur avendo davanti tantissima classe e qualità, è proprio l’attacco il reparto dove Mancini non ha raggiunto prestazioni sempre di alto livello con prestazioni piuttosto altalenanti. Gli interpreti infatti hanno disputato grandi match in azzurro ma a volte pure rendimenti non all’altezza delle aspettative. Di base sarà Ciro Immobile l’attaccante centrale della squadra con il “Gallo” Belotti pronto a subentrare in caso di necessità.

Sugli esterni c’è ancora di più la questione “umorale”. A sinistra Lorenzo Insigne e Federico Chiesa garantiscono entrambi una classe straordinaria ed una capacità di saltare l’uomo che pochi altri giocatori hanno al mondo. Il guaio però è che entrambi soffrono di momenti di “down” sia in campionato che in nazionale. Se agli Europei arriveranno nella forma giusta sia fisica che psicologica, allora davvero per l’Italia si può sognare qualcosa di importante.

A destra invece il ballotaggio sarà fra Berardi e Bernardeschi con quest’ultimo che non sta certo vivendo una stagione da protagonista alla Juve. Gli Europei potrebbero essere l’occasione di riscatto mentre per il giocatore del Sassuolo una vetrina per spiccare il volo in una squadra top italiana o europea.

Forse per l’Italia non partire con il favore dei pronostici potrebbe essere un vantaggio ma poi a decidere sempre tutto sarà sempre il campo. Ma sognare un trionfo non costa mai nulla!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here