Cultura, Casa: “Fondamentale confronto tra Governo e città turistiche italiane per rilancio settore”

0

Tutela alle imprese e ai lavoratori autonomi della filiera turistica, redazione di un piano comunicativo con ENIT, detrazioni fiscali e interventi di sviluppo economico per incentivare la ripresa, costituzione di un fondo speciale per i Comuni: sono i punti cruciali dell’appello rivolto al ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini dagli assessori al Turismo delle principali città italiane.

Lettera Ministro Franceschini TURISMO rev5

L’iniziativa che coinvolge anche Parma insieme alle principali città turistiche italiane, Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Matera, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia, chiede al ministro la convocazione di un gruppo di lavoro con il Governo per rispondere alle esigenze dell’Industria del Turismo, duramente provata dalla crisi epidemiologica Covid-19.

Tra i firmatari della lettera anche Cristiano Casa, Assessore al Turismo del Comune di Parma che commenta:

“Le richieste sono unanimi da tutte le città. È realmente fondamentale che il Governo si confronti con le principali città turistiche italiane per raccogliere quelle istanze che arrivano dai territori. Ci sono in atto grandi stravolgimenti che stanno mettendo in ginocchio il sistema turistico che spesso viene definito come uno dei pilastri dell’economia italiana. Questo è il momento per trasformare le parole in fatti. È una sfida che deve vederci tutti in partita, istituzioni locali e governo. Il sistema del turismo ha bisogno di sgravi fiscali, incentivi, comunicazione mirata, per resistere adesso e tornare operativi a emergenza finita. Per Parma e per Destinazione Emilia sarà anche fondamentale lo spostamento al 2021 del riconoscimento di Capitale Italiana della Cultura, che potrà dare ossigeno al sistema culturale, turistico e commerciale, partendo da un programma in gran parte già pronto.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here