“Parma sedotta e abbandonata”: manifestazione contro Pizzarotti e la Giunta

0

Una manifestazione di protesta, in piazza Garibaldi, contro il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e la sua Giunta. Mercoledì 29 maggio alle ore 19.30 alcuni cittadini, commercianti ed esponenti di comitati, hanno organizzato un presidio dal titolo ‘Parma sedotta ed abbandonata’.

“Mercoledì 29 maggio alle ore 19:30 in piazza Garibaldi cittadini, commercianti, esponenti di comitati e associazioni hanno organizzato una grande manifestazione di protesta dal titolo eloquente: Parma Sedotta e Abbandonata. Da tempo infatti questa città vive un senso di abbandono amministrativo che si palesa con un evidente incapacità e disinteresse nel risolvere gravi e cronici problemi e nella totale assenza di una visione Futura di Parma. Degrado, insicurezza, disagi ai residenti, emorragia delle attività commerciali, esplosioni di sanzioni incomprensibili e divieti stanno rendendo invivibile l’area di città compresa tra le Vecchie Mura.

Una drammatica situazione condivisa anche in aree limitrofe quali ad esempio il quartiere San Leonardo che ormai da tempo grida inascoltato la sua sofferenza.

Assistiamo increduli a proposte e progetti di quest’amministrazione fuori da ogni logica e che mettono in grave disagio i cittadini come ad esempio il progetto della pista ciclabile nel greto del torrente Parma, o l’assurda idea della trasformazione dell’Aeroporto Verdi di Parma in Aeroporto cargo. In quest’ultimo caso si mette addirittura in discussione la serenità e probabilmente la salute di un intero quartiere se non dell’intera città. Nemmeno i diritti dei più deboli sono risparmiati da quest’assurda logica amministrativa. Prova ne è la disperata battaglia che da tempo molte famiglie di persone con disabilità portano avanti contro talune scelte di questa amministrazione con gravi oneri morali e materiali. Per questi e per tanti altri motivi invitiamo tutti i cittadini a far sentire forte la loro voce di protesta mercoledì 29 maggio alle 19:30 in Piazza Garibaldi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here