Stefano Perrone, nuovo COO del Parma Calcio, ha illustrato alla Stampa lo stato di avanzamento dei lavori di adeguamento del Tardini per la Serie A (VIDEO)

0

STEFANO PERRONE È IL NUOVO CHIEF OPERATING OFFICER DEL PARMA CALCIO 1913

stefano perrone 27 07 2018(dal sito ufficiale www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Calcio 1913 comunica che il proprio organigramma si arricchisce di una nuova figura. Stefano Perrone, infatti, è il nuovo Chief Operating Officer della società crociata.

Nato nella città ducale il 5 aprile 1971, Stefano Perrone è all’interno del Parma Calcio dalla stagione 1997/98, ricoprendo nel tempo diversi ruoli. Negli ultimi anni ha svolto l’attività di libero professionista, ricoprendo incarichi di responsabilità come il Consulente di Direzione dell’ FC Crotone, Consulente della Lega Calcio di Serie A e Presidente della società SO.G.I.S. Srl (società pubblica per la gestione degli impianti del Comune di Fidenza e Salsomaggiore Terme). Dalla stagione 2013/14 fino alla stagione scorsa ha ricoperto il ruolo di Responsabile della Sicurezza della finale di Coppa Italia. Attualmente è membro della Commissione Nazionale Impianti Sportivi della Federazione Ciclistica Italiana ed è l’Amministratore Unico di Parma Calcio Servizi.

A Stefano un caloroso in bocca al lupo da parte del Parma Calcio e i migliori auguri per questa nuova avventura.

AL LAVORO PER UN TARDINI DA SERIE A – PERRONE: “SARA’ PRONTO PER LA COPPA ITALIA E PER LA PRIMA DI CAMPIONATO”

(dal sito ufficiale www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Calcio 1913, in vista dei suoi primi impegni agonistici della stagione 2018/2019, in programma nel proprio storico impianto sportivo, lo stadio Ennio Tardini (sabato 11 agosto o domenica 12 agosto nel terzo turno di Coppa Italia; sabato 18 o domenica 19 agosto nella gara d’apertura di Serie A contro l’Udinese), ha aggiornato sulle attività di adeguamento della struttura, in corso già da alcune settimane.

Sono state illustrate da Stefano Perrone, Delegato alla Sicurezza del club Crociato:

“Ormai le Curve sono state completate con l’installazione dei nuovi seggiolini ‘federali’, secondo le norme della Federazione Italiana Gioco Calcio, con altezza dello schienale di trenta centimetri. La capienza dell’impianto adesso è omologata per la Figc, rispettando i criteri infrastrutturali federali e della Lega Serie A. Tardini2707-15L’altro intervento di maggior impatto che si sta realizzando riguarda il campo, che viene completamente rifatto. In questo momento stiamo inserendo il sistema di riscaldamento del terreno di gioco, che non era obbligatorio per il Parma, essendo neo-promosso, per la stagione calcistica 2018/2019, ma che lo sarebbe stato dalla prossima. Abbiamo abbinato il rifacimento del manto erboso, che comunque dovevamo fare, con questa attività. In corso d’opera abbiamo fatto completamente ex novo anche i drenaggi, perchè i vecchi risalivano a vent’anni fa ed erano ormai poco efficaci, e l’impianto di irrigazione, passando da tredici a ventiquattro getti, come da standard dei campi da calcio moderni. Stiamo ultimando le ultime fasi del ritombamento del terreno. Dalla notte del primo agosto sarà possibile cominciare la rizollatura. Questa operazione sarà eseguita in notturna per non stressare troppo le zolle”.

Il resto degli interventi sono ormai tutti arrivati a compimento. Riteniamo per l’otto agosto di consegnare il campo alla nostra squadra per una rifinitura. Contiamo, nella sera tra l’otto e il nove agosto, di svolgere un ripuntamento dell’impianto di illuminazione con le prove illumino-tecniche. Siamo in linea con i calendari agonistici, che vedTardini2707-7ranno il Parma impegnato al Tardini in Coppa Italia l’undici o il dodici agosto e in campionato il diciotto o il diciannove agosto. Naturalmente avremo tante opere di piccoli ripristini, dovute ai cantieri aperti, che sono in atto e che concluderemo a ridosso degli eventi. In occasione della Coppa Italia, utilizzeremo un format ridotto dell’impianto, tenendo chiusa la Tribuna Est, in cui sarà accessibile soltanto il settore disabili. Per la prima di campionato saremo, al contrario, doverosamente a pieno regime. La capienza del nostro stadio, anche dopo questi interventi, rimarrà invariata a ventiduemila posti. L’impatto dei seggiolini non ha detratto capienza. Questi lavori di adeguamento del Tardini hanno avuto un costo complessivo di circa un milione di Euro”

“Con il Comune, proprietario dell’impianto, e con Parma Infrastrutture c’è un dialogo e una collaborazione indispensabile, soprattutto per una serie di adempimenti di carattere amministrativo da rispettare e da espletare nella tempistica corretta. L’illuminazione è stata portata da mille a oltre millequattrocento Lux.L’implementazione dell’impianto di illuminazione consta di più di cento lampade: è un primo passaggio per avvicinarsi agli standard di illuminazione della Serie A e dell’Uefa, che ogni anno aumentano. Per la Goal LineTechnology e per la Var abbiamo già completato tutte le operazioni di cablaggio che spettano alle società. E’ tutto pronto affinchè la Lega Serie A con i suoi tecnici installi le telecamere della Goal Line Technology. Ci sarà anche un nuovo maxischermo. Sarà un video wall, molto tecnico senza struttura di contenimento, autoportante, più grande circa il trenta per cento del precedente tabellone. In precedenza, alcuni mesi fa, a gennaio, abbiamo realizzato un ristrutturazione importante che ha riguardato la copertura della Tribuna Petitot, rifatta completamente per eliminare perdite e micro infiltrazioni”.

Tardini2707-4“Questo cantiere estivo sta vedendo impegnato un numero importante di maestranze. A cominciare da quelle del nostro fornitore storico Ab Global Service di Luca Accorsi affiancato da una delle aziende leader nella realizzazione di terreni di gioco, la Rappo di Milano. Le installazioni dei seggiolini sono state affidate a un altro nostro sponsor fedele, Canovi.Abbiamo coinvolto, per coordinamento tecnico del rifacimento del campo, Engie Program la società che gestisce i servizi dello stadio Meazza di Milano, con la consulenza dell’esperto Alessio Roso”.

Al sopralluogo odierno era presente anche il vicesindaco Marco Bosi, che ha sottolineato: Il Parma va ringraziato, perchè sta mantenendo gli impegni presi. Avevamo contrattualizzato che le migliorie volute dalla Lega Serie A con il cambio di categoria fossero a carico del Parma. Il club sta adempiendo totalmente. Non è banale di questi tempi, nel mondo del calcio, avere la tranquillità di collaborare con una società seria. Il Comune ha impegnato un investimento per il rifacimento del muro esterno, che presto partirà. Il nostro ringraziamento al Parma è doveroso. Così si migliora un patrimonio pubblico. Fa piacere che sia stata confermata la partecipazione del nostro club a un campionato che la nostra squadra si è pienamente meritata sul campo, al di là di ogni ragionevole dubbio”.

I VIDEO DI WWW.STADIOTARDINI.IT

INCONTRO STAMPA DI STEFANO PERRONE

1

2

INCONTRO STAMPA VICE SINDACO DI PARMA MARCO BOSI

INTERVISTE DI GIUSEPPE MILANO (TV PARMA)

STEFANO PERRONE

MARCO BOSI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here