Integrazione scolastica per gli studenti con disabilità: pubblicato il nuovo bando

0

E’ stato pubblicato il bando relativo al Servizio per l’integrazione scolastica per gli studenti con disabilità. La procedura di gara si svolgerà nei mesi estivi: verrà individuato l’aggiudicatario e la procedura sarà conclusa in tempo utile per l’avvio del servizio alla ripresa dell’anno scolastico 2017/2018.L’assegnazione del Servizio sarà per un biennio e riguarderà l’anno scolastico, ma anche il periodo estivo con attività di supporto. Ancora più peso viene dato alla qualità del Servizio che riguarda 342 studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. Stanziati 4.725.760,00 euro per la durata biennale.

L’impostazione del bando trae linfa dall’esperienza maturata e dall’importante lavoro condotto, nei mesi scorsi, dal Tavolo Tecnico voluto dal Comune di Parma e composto dallo stesso Comune, dall’Ausl, dai Dirigenti Scolastici, dalle Associazioni, dagli Educatori e da rappresentanti dei genitori.

Il Tavolo si è confrontato su come promuovere sempre più efficaci processi di inclusione nelle scuole, in particolare attraverso la piena valorizzazione del ruolo degli educatori. Le riflessioni si sono tradotte in un documento di sintesi con valutazioni e proposte operative.

Il lavoro partecipato del Tavolo ha disegnato la fisionomia di un servizio sempre più orientato a garantire la piena integrazione nella classe degli studenti con disabilità, con la volontà di promuovere un contesto scolastico il più possibile inclusivo. A tal scopo il ruolo dell’educatore sarà impostato sia nel rapporto individualizzato e di affiancamento all’alunno/a, sia nel rapporto con la classe, con gli altri insegnanti e, più in generale, con il contesto scolastico di riferimento: l’educatore sarà sempre più inteso come facilitatore e mediatore di processi inclusivi con il riconoscimento del valore del suo lavoro nel contesto classe anche durante le assenze dell’alunno/a con disabilità. Si proseguirà nella direzione, già avviata, del lavoro delle equipe di educatori in ogni plesso scolastico e non di singoli interventi parcellizzati e di pacchetti di ore, nell’ottica di strutturare un ruolo educativo all’interno delle scuole fatto di collaborazione e sinergia con gli insegnanti di sostegno e gli altri docenti.

L’aggiudicazione del Servizio avverrà attraverso le procedure previste dal Codice dei Contratti, in base al meccanismo dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Rispetto agli scorsi anni nella valutazione dei partecipanti alla gara sarà dato ancora più peso alla componente tecnica che determina la qualità del servizio (80 %), rispetto a quella economica (20 %).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO