Spaccata in via Trieste, ladri in via Bixio e via Montebello. Altri due colpi in fumo

0

Cinque colpi tra il pomeriggio di mercoledì e l’alba di giovedì a Parma e altrettante richieste d’intervento al 113. Due i tentativi andati in fumo. L’ultimo alle 4.45 di stamane in via Trieste, dove i ladri hanno fatto la classica spaccata alla macelleria equina. Hanno lanciato un tombino sulla vetrata, hanno preso il registratore di cassa e sono scappati a bordo di un’auto. Il rumore ha però svegliato un vicino che, dopo averli visti fuggire, ha chiamato subito il 113. Il registratore di cassa è stato ritrovato in via Benedetta, ovviamente nessuna traccia dei circa 70 euro di fondo cassa lasciati dal titolare della macelleria. Al qualche però sono rimasti da pagare i danni per la riparazione della vetrata.

Ladri in azione anche in un appartamento al terzo piano di una palazzina di via Montebello, dove, dopo aver forzato il portone d’ingresso, hanno raggranellato preziosi e denaro per circa 2.500 euro. In via Bixio, invece, l’allarme è scattato alle 18.30 di mercoledì 19 aprile, quando i proprietari, tornati a casa, non sono riusciti ad aprire il portone a causa dei mobili che i malviventi avevano accatastato dietro l’ingresso. Saliti attraverso la grondaia, i malviventi hanno sfondato una finestra e sono entrati in casa. Ma hanno trovato soltanto qualche moneta d’argento.

Niente da fare, invece, per i ladri arrivati in via Cacchioli e a Vicofertile. Nel primo caso l’allarme al 113 è arrivato verso le 22 del 19 aprile. Nel mirino l’appartamento di una 82enne che, sentendo rumori sospetti, ha chiesto l’aiuto dei vicini. I due ladri, giovanissimi, sono così fuggiti a mani vuote a bordo di una Opel Corsa bianca. In stradello Zucchelli, a Vicofertile, infine, i ladri sono entrati in una villetta, incuranti della presenza dei proprietari al piano superiore. Proprio questi ultimi, sentendo dei rumori, hanno visto il movimento delle torce nel buio ed hanno chiesto l’intervento del 113. Ladri ovviamente in fuga a mani vuote.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY